23
Settembre 2017
SABATO

World Wide Woman – Pianeta Donna

Cibi buoni anche dopo la scadenza

Scritto da Alky il 2 - luglio - 2013 Commenta - Letto 42.929 volte

ciboscaduto

L’opportunità di risparmiare e la crisi che stà imperversando, ci spinge ad approfittare delle numerose offerte che i supermarket mettono in bella mostra nei volantini pubblicitari. Nonostante si cerchi di adottare uno stile di vita più “saggio“, sembra comunque che oltre il 10% (secondo alcuni addirittura il 20%) della nostra spesa vada a finire nel bidone della spazzatura e questo, in buona parte, dipende dall’eccessiva merce che compriamo e che supera la data di scadenza ancora ben riposta all’interno delle nostre  dispense.

Ma siamo così sicuri che il cibo scaduto sia da buttare? Forse è il caso di ricordare che la normativa europea distingue tra la dicitura “da consumare entro il”, applicata  gli alimenti freschi e a quelli ad alta deperibilità,  e quella “consumare preferibilmente entro” che indica solo un termine entro il quale il prodotto, non diventa dannoso, ma perde alcune caratteristiche organolettiche.
Molti alimenti  dunque sono ancora buoni anche dopo la loro data di scadenza, basta tener presente alcune piccole cosiderazioni.

Lo yogurt, ad esempio, se non ci sono rigonfiamenti o muffe, si può consumare anche fino a 10 giorni dopo la sua data di scadenza, avrà solo pochi fermenti lattici vivi e avrà un gusto più acidulo.

Pasta e olio, se conservati bene in luoghi freschi e asciutti, sono ancora ottimi anche fino a sei mesi dopo la scadenza. Lo stesso vale per i pelati e per la maggior parte dei biscotti.

Sottoli e sottaceti in vetro generalmente hanno una data di scadenza  attorno ai 3 anni, quelli nella plastica dopo uno. I margini di tolleranza sono più lunghi per quelli in vetro, ancora buoni dopo un paio di mesi, più brevi per i secondi. Anche il tonno si può consumare qualche mese dopo la data indicata. Con date di scadenza così lunghe, mese più, mese meno, non fà tutta sta gran differenza.

Più attenzione bisogna dedicarla alle uova che, per legge, la data di scadenza indicata deve essere di 28 giorni dalla deposizione. Nonostante si possino consumare ancora per 5-6 giorni ma mai oltre la settimana, il rischio di contaminazioni microbiologiche è elevato a causa della permeabilità del guscio. La Salmonella è sempre in agguato.

Per capire meglio entro che periodo consumare gli alimenti, nonchè le caratteristiche che diminuiscono e i rischi che si corrono nel consumarli oltre la loro data di scadenza, vi potrà essere d’aiuto la tabella riportata qui sotto.

cibitabella

.

Freegan, movimento nato negli Usa e in breve si è diffuso anche nel Nord Europa facendosi portatore dell’anticonsumo spinto, predica persino la caccia al cibo ancora commestibile tra i rifiuti dei supermercati. Non siate estremisti fino a questo punto, per intraprendere uno stile di vita più sostenibile ed economico, non occorre arrivare a tanto, basta osservare alcune semplici regole.

.

frigo-pieno

Comprare con saggezza: ricorda che, le conferzioni che hanno la scadenza più lunga, vengono collocate in fondo al ripiano dello scaffale.

.

Cucinare con attenzione: non cucinare troppo i cibi, dovessi riscaldarli il giorno dopo, te li ritroveresti rinsecchiti e bruciacchiati.

.

Consumare gli avanzi: a volte basta un pò di fantasia per riutilizzare il cibo avanzato il giorno prima… ecco un esempio!

.

Acquistare con flessibilità: molti supermarket, a pochi giorni della data di scadenza, offrono confezioni alimentari a prezzi scontatissimi.

.

Attenzione al frigorifero: fai con regolarità l’operazione di sbrinamento, ti aiuterà a risparmiare energia, a conservare i cibi alla giusta temperatura e, con l’occasione, controllerai la data di scadenza dei prodotti   in esso contenuti.

.

Ricordandovi ancora che non viviamo in tempi di guerra e scorte eccessive di cibi finirebbero per riempire le pattumiere, vi riporto i periodi di scadenza di alcuni alimenti tratti da alimentazione-salute.it

Latte fresco 5 giorni
Latte a lunga conservazione 90 giorni
Uova 28 giorni
Vino in cartoni 6, 9, 12 mesi
Pasta fresca confezionata 30 giorni
Funghi secchi 12 mesi
Pesce 3 giorni
Antipasti misti di pesce 4 anni
Bibite gassate 18 – 36 mesi
birra 1 anno
Biscotti secchi 1 anno
Bresaola in busta 4 mesi
Budini e creme pronti 9 mesi
burro 2 mesi
Cacao magro Oltre 12 mesi
Caffè sottovuoto 6 mesi
Camomilla 2 anni
Caramelle Indefinita
Carne in scatola 4 anni
Coppa in busta 3 mesi
Cotechini precotti 18 mesi
Cotechini crudi 8 settimane
Cracker 18 mesi
Dado da brodo 3 anni
Estratto di carne 2 anni
Farina 12 – 18 mesi
Fette biscottate 10 mesi
Formaggi molli Da 2 giorni a 2 mesi
Formaggi semistagionati 4 – 6 mesi
Formaggi stagionati 6 mesi
Frutta sciroppata 4 anni
Grissini 9 – 12 mesi
Legumi, fagioli, ortaggi in vetro 4 anni
Legumi, fagioli, ortaggi in scatola 3 anni
Maionese 6 mesi
Margarina 6 mesi
Marmellate e confetture 4 anni
Merendine industriali 9 mesi
Miele Indefinita
Minestre preparate in busta 2 anni
Mortadelle affettate in busta o intere piccole 8 settimane
Olio d’oliva 18 mesi
Orzo tostato 18 mesi
Orzo tostato solubile 2 anni
Pancetta arrotolata in busta 3 mesi
Panna fresca da montare 7 giorni
Panna conservata 5 mesi
Pasta di semola 2 anni
Pasta all’uovo 14 mesi
Pasta ripiena secca 1 anno
Pomodoro conservato 3 – 4 anni
Preparati per pizza, budini, torte ecc 18 – 24 mesi
Prosciutto cotto affettato in busta 3 settimane
Prosciutto crudo affettato in busta 4 mesi
Riso 12 – 18 mesi
Salame affettato in busta 3 – 4 mesi
Salse senza maionese 4 anni
Salsicce fresche 3 settimane
Sottaceti e sottoli in vetro 3 anni
Sottaceti e sottoli in plastica 1 anno
Sottilette di formaggio 6 mesi
Succhi di frutta in vetro 3 anni
Succhi di frutta in lattina 2 anni
Succhi di frutta in tetrabrik 9 mesi
Surgelati 12 – 30 mesi
Tonno in scattola all’olio 5 anni
Thè 3 anni
Wurstel 8 settimane
Yogurt fresco 20 giorni
Zamponi precotti 18 mesi
Zamponi crudi 8 settimane


Puoi lasciare un commento, oppure fare un trackback dal nostro al tuo sito.

Leggi anche. . .

E adesso cosa fai? Non dici niente?

La tua opinione, il tuo saluto, la tua collaborazione sono importanti per noi!
Non essere avaro di parole, siamo qui per scambiarci opinioni e consigli e quello che hai da darci e' un tesoro che non possiamo permetterci di perdere!

Se hai trovato degli errori, se hai un ingrediente da aggiungere, o la pensi soltanto diversamente da noi.. ALKYMY e' qui per ascoltarti!

Comunque cara amico o cara amica ...

Benvenuto/a tra noi e Grazie di essere passato di qui!

E da oggi e' possibile lasciare commenti, usando il proprio account di FACEBOOK.. ancora piu' facile diventare amici!"

Devi essere Registrato per lasciare un commento.






GIANNI MORANDI- Sei forte papà!

Un simpatico tuffo nel passato con una vecchia sigla televisiva per ricordare tutti i papà del mondo: Auguri Papà!

 






Chi siamo

Alkymy, Pianeta donna! Dalle sapienti mani di ALKY un sito al femminile! Gossip, ricette, ricamo e cucito, shopping e tanto altro! Il mondo ed i bisogni di una meravigliosa galassia, quella femminile, racchiusi in un sito! Un avventura magnifica che prende il via!

Articoli in Archivio

Candy Candy, romantici ricordi!

Scritto da Alky
il 30-Nov-2015

Torta cioccolato panna e fragole

Scritto da Alky
il 25-Feb-2016

Terremoto ad Haiti: il Paese in ginocchio!

Scritto da Manolo
il 14-Gen-2010

Tortiglioni verdi e rosa

Scritto da Alky
il 25-Mag-2010