22
Settembre 2020
MARTEDI

World Wide Woman – Pianeta Donna

La storia dell’albero di Natale

Scritto da Alky il 14 - Dicembre - 2011 Commenta - Letto 13.228 volte

Tanti, tanti anni fà, stava arrivando l’inverno e tutti gli uccellini si stavano preparando ad emigrare nelle zone più calde, solo uno era rimasto nel suo nido perchè ammalato, e non ce l’avrebbe fatta a compiere un viaggio così lungo. Qualche mese più tardi, l’uccellino guarì ma ormai era arrivato il freddo inverno, non poteva più raggiungere i suoi amici, e la sua unica preocupazione era quella di trovare un rifugio che lo riparasse dal gelo, più di quel che faceva il suo piccolo nido.

“Nel bosco ci sono molti alberi” ,pensò, “sicuramente troverò riparo in uno di questi”. Andò da una grande quercia e chiese “Ciao quercia, ho tanto freddo, avresti un posticino per me tra le tue foglie?”. Ma la quercia, già innervosita del freddo, gli rispose in malomodo “Se dovessi dare ospitalità a tutti gli animali, sai che confusione. Te ne potevi andare con gli altri uccelli”. Malinconico e infreddolito, l’uccellino si avvicino ad un fluente salice. “Scusa tanto, sono solo e ho freddo, avresti un ramo dei tuoi per farmi riposare al caldo?”. Ma anche il salice non fu disposto a dividere con nessuno i suoi rami “Hai qualcosa da darmi in cambio? Altrimenti vai da un’altra parte”. Non aveva niente da dare in cambio e continuò a cercare riparo altrove. Poco lontano vide un castagno “Le castagne ormai son cadute”, pensò tra sè l’uccellino, “sicuramente avranno lasciato libero qualche posto tra i rami”. Macchè, anche il grosso castagno sembrava avere il cuore di pietra, e allontanò il povero uccellino lasciandolo girare al freddo senza una meta.

 

Era ormai la vigilia di Natale, cominciava a nevicare, e l’uccellino aveva vagato nel bosco tutto il giorno,  ma nessuno di quegli alberi, che durante l’estate avevano giocato e sorriso con tutti gli uccellini, sembrava disposto a dargli ospitalità. Ad un tratto un soffio di vento lo fece posare su di un abete che stava ai margini del bosco “Ti prego, aiutami almeno tu, ho freddo e non sò dove andare”. L’abete, impietosito, lasciò che si posasse tra i suoi rami e, dopo averlo ringraziato, l’uccellino mise la testolina tra le ali e si addormentò.

Quella notte, la notte di Natale, il vento era sempre più gelido, la neve sempre più copiosa e tutto il bosco si rivestì di un candido mantello. La quercia, il salice, il castagno e tutti gli altri alberi che non diedero riparo al  piccolo uccellino, rabbrividirono per il gelo e perdettero tutte le loro foglie, solo l’abete fu risparmiato dal vento, perchè si dimostrò gentile verso l’uccellino.
Il mattino seguente, quando l’uccellino si svegliò, vide l’abete decorato con ghirlande di neve e cristalli di ghaiccio, che il sole faceva risplendere in mille colori.
Era uno spettacolo meraviglioso!

Da quel giorno, in onore dell’ amorevole gesto dell’abete, tutti gli uomini del mondo decorano gli alberi di Natale con ghirlande e cristalli colorati, come simbolo di generosità e amicizia!

 

Leggi anche. . .

  • “Save for children” for Christams“Save for children” for Christams Noi lo abbiamo già fatto. Natale può essere l'occasione giusta per fare un piccolo regalo aiutando gli altri.
  • Corona dell’AvventoCorona dell’Avvento Questa tradizionale usanza arriva dai paesi nordici e ci ricorda i giorni che mancano al Santo Natale! Vi spieghiamo come farne una!
  • A nanna con la musica!!A nanna con la musica!! A nanna con la musica!!!! Tante note musicali rallegrano il lenzuolino in tinta unita, da ricamare a punto croce sul bordino di tela Aida.
  • Palloncini di NatalePalloncini di Natale Trasparenti e coloratissime, le palle di carta velina daranno un tocco personale al vostro Natale. Non è difficile, preparate l'occorrente e iniziamo.
  • La storia del “Canto di Natale”!La storia del “Canto di Natale”! Nella notte più lunga, la bontà del Natale nella famosa favola di Charles Dickens! Leggila, mentre aspetti Babbo Natale con i suoi regali! E tu sei stato buono?
  • Le nostre decorazioni per Natale!Le nostre decorazioni per Natale! Non c'è festa più bella del Natale e, per creare l'atmosfera giusta nella vostra casa, vi diamo noi un paio di idee originali! Al lavoro...
  • La favola di Natale!La favola di Natale! Nella calma ovattata della foresta, la neve scendeva silenziosa! Era la notte della... favola di Natale! Raccontala anche tu...
  • Al via l’ Operazione Natale…!Al via l’ Operazione Natale…! Poche idee, mancanza di tempo o denaro, confusione... Tutto questo vi scoraggia con i preparativi del Natale? Se permettete, ALKYMY prova a darvi qualche consiglio pratico ed economico! Leggete...

ADESSO TOCCA A TE!

La tua opinione, il tuo saluto, la tua collaborazione sono importanti per noi!

Non essere avaro di parole, siamo qui per scambiarci opinioni e consigli e quello che hai da darci e' un tesoro che non possiamo permetterci di perdere!

Se hai trovato degli errori, se hai un ingrediente da aggiungere, o la pensi soltanto diversamente da noi.. ALKYMY e' qui per ascoltarti!

Comunque cara amico o cara amica ...


Grazie per essere passato di qui!

Devi essere Registrato per lasciare un commento.






E’ morto a 53 anni il cantante della band spagnola conosciuta anche in Italia per successi de “La Flaca” e “Depende” e alle collaborazioni con artisti come Jovanotti, i Modà e Francesco Renga.






Chi siamo

Alkymy, Pianeta donna! Dalle sapienti mani di ALKY un sito al femminile! Gossip, ricette, ricamo e cucito, shopping e tanto altro! Il mondo ed i bisogni di una meravigliosa galassia, quella femminile, racchiusi in un sito! Un avventura magnifica che prende il via!

Articoli in Archivio

ROCKY HORROR PICTURE SHOW: Time Warp

Scritto da Alky
il 27-Ott-2012

Risotto al nero di seppia

Scritto da Alky
il 21-Gen-2010

Operazione Natale… lavoretti per bambini!

Scritto da Manolo
il 7-Dic-2013

Umidificatori…che profumano!

Scritto da Alky
il 16-Nov-2009

Commenti Recenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: