19
Settembre 2020
SABATO

World Wide Woman – Pianeta Donna

Lo diceva la nonna: attenti alle patate verdi!

Scritto da Bafan il 20 - Gennaio - 2012 Commenta - Letto 7.463 volte

Ormai lo sanno tutti,  non è più come ai tempi delle nostre nonne quando il sapere era a portata di pochi, e forse lo saprai anche tu, caro lettore, ma come diceva quel tale “repetita juve” e se non servirà a vincere lo scudetto, magari aiuterà qualcuno!

La patata, prezioso, versatile  e prelibato tubero, molto comune nella nostra dieta, contiene alcune sostanze tossiche, la solanina e la chaconina

Si tratta di alcaloidi glicosidici; la Solanina, ad esempio, risulta tossica anche in minime quantità e oltretutto non è termolabile, non si distrugge cioè con la cottura, come avviene per altre tossine (in verità si può distruggere con il calore, ma solo a temperature superiori ai 243 °)

Il motivo della presenza di questi veleni in ogni parte della pianta (li ritroviamo nelle foglie, nei frutti e persino nelle radici) è la difesa della stessa da vermi e funghi; un antiparassitario naturale insomma!

La solanina è presente  anche nel tubero commestibile della patata (10 mg per 100 g) e raggiunge la sua massima concentrazione nella buccia, dove, quando è in eccesso, si evidenzia attraverso una colorazione verde-scura della stessa, prodotta dopo una prolungata esposizione alla luce (concentrazioni maggiori di 1 mg/kg), ma anche nei germogli e zone limitrofe

Genericamente possiamo trovare alte dosi di questi alcaloidi nelle patate infestate o ammaccate, mal conservate e immature (è infatti buona regola usare patate “vecchie” per i neonati); in questi casi le concentrazioni degli alcaloidi possono raggiungere livelli anche letali per l’uomo

Per questo motivo è buona regola conservarle in un luogo buio e fresco ed anche asciutto e sbucciarle prima di ogni uso

Se per gli adulti il pericolo è remoto, visto che non riuscirebbero a trangugiare una quantità sufficiente di patate, non si può dire lo stesso per i bambini, sopratutto per i neonati e per le donne incinta (Solanina e chaconina sono entrambi inibitori della colinesterasi e teratogeni, in grado cioè di indurre malformazioni qualora una donna venga esposta a esse durante la gravidanza o prima)

Come riportato dall’enciclopedia online Wikipedia, dosi di solanina oscillanti tra 2 e 5 mg per chilogrammo di peso corporeo, possono essere causa di intossicazione, mentre per dosi tra i 3 e 6 mg/kg possono risultare addirittura fatali, causando la morte del soggetto

QUALI I SINTOMI DI AVVELENAMENTO?

Sopravvenuti disordini gastrointestinali e neurologici, come nausea, diarrea, vomito, crampi allo stomaco, bruciore alla gola, mal di testa e vertigini, sono chiare indicazioni di avvelenamento da solanina che nei casi più gravi può dar luogo ad allucinazioni, febbre e paralisi

I sintomi insorgono da 8 a 12 ore dopo l’ingestione, ma in alte concentrazioni anche dopo soli 30 minuti

Senza creare inutili allarmismi..

..visto che la patata è buona e genuina e visto che comunque difficilmente preparerete una zuppa con tante di quelle patate verdi da causare un intossicazione alimentare, bisogna tener presente che alte concentrazioni di questi veleni nel tubero non passano inosservate, ma generano evidenti segnalazioni visive, olfattive ed in ultima di gusto

Se del colore verde scuro della buccia vi abbiamo già riferito, sappiate che con concentrazioni al di sopra dei 14 mg/100g il sapore delle patate diventa amarognolo, mentre intorno a 20 mg/100g, limite di concentrazione oltre il quale diventano pericolose, generano una sensazione di bruciore nella bocca e nella gola.

Lo scopo di quest’articolo era soltanto quello di mettervi a conoscenza di alcune peculiarità nocive di questo prodotto che

quando è buono è davvero buono,

ma quando non è buono…

..può essere addirittura pericoloso!

La salute non è un gioco!

Lo diceva sempre mia nonna…

 

(Ogni indicazione scientifica qui riportata proviene da Wikipedia)

Leggi anche. . .

  • Mele in aiuto alle patate!Mele in aiuto alle patate! Come fare perche' le patate non germoglino? Alkymy vi da un consiglio facile e efficace!
  • E Natale.. insieme alla feste torna il pericolo Stelle di Natale ..E Natale.. insieme alla feste torna il pericolo Stelle di Natale .. La Stella di Natale basta già da sola a creare “atmosfera”, eppure pochi sanno che l’Euphorbia pulcherrima, questo il suo vero nome, cela al suo interno un segreto ben poco natalizio; il lattice presente all’interno del fusto e delle […]
  • Mattonella ripienaMattonella ripiena Ecco una versione più ricca e raffinata del classico polpettone. Salsiccia, funghi e fegatini in una gustosa combinazione di sapori!
  • Patate con la zuccaPatate con la zucca Se organizzate la cena che anticipa la notte di Halloween, questo è un buon contorno da abbinare ad un secondo piatto... aspettando la notte delle streghe!
  • Consigli per la scottatura solare!Consigli per la scottatura solare! Siamo alle solite, scottati dalla troppa esposizione al sole! Oltre alle classiche creme dopo sole, esiste anche qualche rimedio naturale!
  • Otto ripienoOtto ripieno Una ricetta originale e stravagante per preparare le uova! All'esame di cucina? Otto ripieno...un gran bel voto!!!
  • Mousakàs con melanzane (GRECIA)Mousakàs con melanzane (GRECIA) Un piatto impegnativo che viene dalla terra degli Dei e dei personaggi mitologici! Dobbiamo molto agli antichi greci, ma forse non è il caso di calcio e cucina, perciò... FORZA AZZURRI!
  • Salade Imperiale (FRANCIA)Salade Imperiale (FRANCIA) Come quella italiana, anche la cucina francese offre numerosi "assist" culinari che gli rendono onore! Solo in cucina, perchè in campo... FORZA AZZURRI!

ADESSO TOCCA A TE!

La tua opinione, il tuo saluto, la tua collaborazione sono importanti per noi!

Non essere avaro di parole, siamo qui per scambiarci opinioni e consigli e quello che hai da darci e' un tesoro che non possiamo permetterci di perdere!

Se hai trovato degli errori, se hai un ingrediente da aggiungere, o la pensi soltanto diversamente da noi.. ALKYMY e' qui per ascoltarti!

Comunque cara amico o cara amica ...


Grazie per essere passato di qui!

Devi essere Registrato per lasciare un commento.






E’ morto a 53 anni il cantante della band spagnola conosciuta anche in Italia per successi de “La Flaca” e “Depende” e alle collaborazioni con artisti come Jovanotti, i Modà e Francesco Renga.






Chi siamo

Alkymy, Pianeta donna! Dalle sapienti mani di ALKY un sito al femminile! Gossip, ricette, ricamo e cucito, shopping e tanto altro! Il mondo ed i bisogni di una meravigliosa galassia, quella femminile, racchiusi in un sito! Un avventura magnifica che prende il via!

Articoli in Archivio

Lorenzo Jovanotti- Estate

Scritto da Manolo
il 29-Lug-2014

Insalatina di pollo e uvetta

Scritto da Alky
il 9-Gen-2013

Soffritto e…congelato!

Scritto da Alky
il 4-Apr-2010

Frittelle di radicchio trevigiano

Scritto da Alky
il 22-Gen-2017

Commenti Recenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: