24
Giugno 2019
LUNEDI

World Wide Woman – Pianeta Donna

Nata la figlia di Gianna Nannini ma i ginecologi cattolici…!

Scritto da Manolo il 26 - Novembre - 2010 Commenta - Letto 5.161 volte

Gianna Nannini (54 anni) è diventata mamma, alla Clinica Mangiagalli di Milano è nata Penelope, il parto si è svolto in maniera naturale e  la piccola (Kg 2,5) sta bene!


Come molti sapranno, nei mesi scorsi la notizia della sua gravidanza era stata causa di qualche polemica incentrata sul fatto che sia giusto o meno diventare genitori ad un’età avanzata!
Sembrano pochi i dubbi che la cantante sia ricorsa a qualche tecnica di fecondazione assistita,  come ha ricordato in una sua intervista un paio di anni fa “tecnicamente potrei ancora avere un figlio. Il medico però mi ha spiegato che senza fecondazione assistita è davvero improbabile che accada e in Italia,  con la legge che abbiamo, per una donna single come me diventa impossibile”!– Leggi-
Dio ci salvi, ricorrere a tecniche mediche per avere un figlio è contro natura, averlo da persona single è immorale, avere una gravidanza ad una certa età è pericolosissimo sia per la donna che per il bambino… eccetera, eccetera, eccetera!


A parte il fatto che non capisco perchè a 54 anni si sia troppo vecchi per tirar sù un figlio mentre va bene farci sgobbare al lavoro fino a 70, la verità è che ogni persona deve fare i conti con la propria coscienza e Gianna, dopo aver superato anche la prova di due aborti, ha dato conferma del suo essere “rocker” pretendendo rispetto per la sua scelta: “All’improvviso tutti si sono dimenticati della libertà e del diritto che ha ciascuno di noi di fare quello che vuole, quando e con chi vuole”!
Sta di fatto che la mamma “ribelle” e la sua bambina godono di ottima salute e il minimo che si possa fare è augurar loro un mondo di bene!
Alla figlia la Nannini, oltre ad una lettera aperta pubblicata tempo fà su “Vanity Fair”
( Leggi ),  ha gia’ dedicato una canzone, ”Ogni tanto”, che uscira’ nei prossimi giorni!

.

.

.

.

.
A fare da contro altare a questo lieto evento ci hanno pensato i ginecologi cattolici che, con una nota,  propongono che metà del personale medico possa essere obiettore di coscienza  e si impegnano  di non consigliare, né ricorrere o facilitare il ricorso alla fecondazione assistita,  né prendere parte agli interventi necessari per la sua realizzazione.
Il documento prescrive anche di mettere in pratica i principi cattolici della bioetica medica fondata sul personalismo, ovvero non consigliare o facilitare l’aborto volontario, non prescrivere pratiche contraccettive e non ricorrere alla fecondazione artificiale. “Leggi la notizia”.
Lasciando perdere la manfrina dello Stato laico (cui dovrebbe essere l’Italia),non mi pare che esistano leggi che prevedono il diritto di un medico a rifiutare una cura contraccettiva ad una paziente che lo richieda.
Posso anche capire che ideologicamente la Chiesa sia critica verso certe tecniche, lo capisco un pò meno se questi paletti vengono messi da operatori sanitari stipendiati con i soldi dei contribuenti, compresi quelli tanto “demonizzati” come le coppie che ricorrono ai contracettivi o alla PMA!
Precisando che la religione cattolica con i suoi operatori,verso questi argomenti è la meno  permissiva (neanche Islam, Ebraismo o Buddismo arrivano a tanto), troverei più utile se questa fermezza venisse utilizzata per ricordare ai credenti cos’è la carità Cristiana anzichè esternare contro leggi che possono influire sulla vita di chi credente può anche non esserlo!
Personalmente sono credente, come si dice, sono uno degli ammiratori di Gesù, quello che non mi piace è il suo… Fans Club!

 

Leggi anche. . .

ADESSO TOCCA A TE!

La tua opinione, il tuo saluto, la tua collaborazione sono importanti per noi!

Non essere avaro di parole, siamo qui per scambiarci opinioni e consigli e quello che hai da darci e' un tesoro che non possiamo permetterci di perdere!

Se hai trovato degli errori, se hai un ingrediente da aggiungere, o la pensi soltanto diversamente da noi.. ALKYMY e' qui per ascoltarti!

Comunque cara amico o cara amica ...


Grazie per essere passato di qui!

Devi essere Registrato per lasciare un commento.






Volete creare da soli una splendida maschera di cartapesta?

maschera di cartapesta

Quello che vi occorre è della carta, della colla vinilica, colori acrilici e tanta fantasia.

Per aiutarvi nel lavoro abbiamo selezionato su Youtube questo facile e rapido tutorial.






Chi siamo

Alkymy, Pianeta donna! Dalle sapienti mani di ALKY un sito al femminile! Gossip, ricette, ricamo e cucito, shopping e tanto altro! Il mondo ed i bisogni di una meravigliosa galassia, quella femminile, racchiusi in un sito! Un avventura magnifica che prende il via!

Articoli in Archivio

Quest’anno Babbo Natale è impegnato!

Scritto da Alky
il 20-Nov-2010

Liquore alla camomilla

Scritto da Manolo
il 26-Gen-2013

Liquore al cocco

Scritto da Alky
il 3-Lug-2014

Vasco Rossi- Un gran bel film!

Scritto da Manolo
il 4-Apr-2010

Commenti Recenti