28
Settembre 2020
LUNEDI

World Wide Woman – Pianeta Donna

Pentalpha: sembra facile ma…!

Scritto da Manolo il 20 - Marzo - 2010 Commenta - Letto 4.575 volte

Dalle isole della Grecia non arrivano solo le olive e il Sirtaki, è il caso del “Pentalpha”, il tavoliere base di partenza per questo gioco originario di Creta che, a differenza di altri, non è da completare in compagnia. Infatti trattasi di un   solitario!

Seppure si tratti dello stesso gioco, il “Pentalpha” ha più di una versione. Ne illustreremo un paio!

Tipo di gioco: ➡   (da tavolo)

Giocatori: 😯   (uno)

Difficoltà: 😕   (media)

Come si gioca:

Preparate il tavoliere, come nella figura :

Si poggia una pedina su ciascuno dei dieci incroci formati dalle linee della stella (A-B-C-D, ecc.), in modo da costituire la disposizione di partenza della partita.

Successivamente se ne leverà una a scelta, per poter cominciare il gioco. In seguito si dovranno togliere, una per volta, le altre pedine, finché non ne rimarrà una sola sul tavoliere. In questo caso il solitario potrà dirsi riuscito.

Le pedine si eliminano facendole saltare, una per volta, su un’altra contigua: la pedina che salta andrà ad occupare l’incrocio vuoto che si trova alle spalle e sulla stessa linea di quella saltata, la quale potrà essere eliminata dal tavoliere ( come succede nella dama)!

😆                      😆                       😆                     😆                   😆                         😆                 😆

L’altra versione di questo gioco è quella che potrete trovare anche in qualche sito di giochi on-line, lo scopo finale di questo adattamento di “Pentalpha” è esattamente l’opposto di quello sopra descritto, infatti in questo caso dovremo riuscire a coprire tutti i punti d’incrocio della stella con le pedine a disposizione!

Come si gioca:

Obiettivo del gioco è quello di mettere le pedine in ciascuna delle dieci intersezione delle linee.  E’ possibile muovere ogni  pedina che si inserisce all’interno dei punti solo con tre mosse: la prima mossa (quella di entrata) deve essere fatta su un punto non occupato, la seconda mossa (cioè lo spostamento della stessa pedina appena inserita) può avvenire in un punto libero o occupato, la terza mossa (quella finale) deve concludersi in un punto libero. La pedina rimane in quel punto e si procede all’inserimento di un’altra pedina e così via fino al completamento del tavoliere!

Eccovi alcuni esempi:

se osservate le figure, avrete la dimostrazione di come le mosse delle fig. 1-2-3-4 siano permesse.

FIG: 1

FIG. 2

FIG. 3

FIG. 4

La mossa della fig. 5 invece non è regolamentare perchè la terza mossa vede la pedina concludere il suo percorso in un punto già occupato!

FIG. 5


😆

Speriamo di essere stati abbastanza chiari, come potete notare le varianti sono numerose ma, una volta capita la mossa di partenza, tutto risulta meno complicato! Da segnalare che in altri paesi, come la Nuova Zelanda, un gioco simile a questo, vede un tavoliere con una stella a otto punte!

Se hai qualche domanda o vuoi avere un aiuto per la soluzione, usa il tuo commento! Intanto prova a risolvere il gioco…!


Puoi lasciare un commento, oppure fare un trackback dal nostro al tuo sito.

Leggi anche. . .

  • La gatta: lancia e raccogli!La gatta: lancia e raccogli! Nell'era dei giochi elettronici, un vecchio passatempo può ancora servire! Per passare un'ora di divertimento all'aperto bastano solo dei sassolini!
  • Everest: salita e discesa con i dadi!Everest: salita e discesa con i dadi! Un passatempo semplice e originale. Lancia i dadi e comincia il percorso! Fortuna sì, ma attento a fare bene i tuoi... calcoli!
  • Fan Tan: conta solo la fortuna!Fan Tan: conta solo la fortuna! L'antico gioco del "Fan Tan": non serve essere bravi e intelligenti, conta solo avere un gran colpo di... fortuna! Fate il vostro gioco...
  • Il gioco di “Hnefatafl”!Il gioco di “Hnefatafl”! L' antico gioco di "Hnefatafl"! Molti anni fà, furono i Vichinghi a diffondere un gioco simile agli scacchi! Provateci anche voi...
  • Il gioco del Zohn AhlIl gioco del Zohn Ahl Ci giocavano i pellerossa disegnando per terra un tavoliere circolare oppure ricamandolo su stoffa o cuoio. Con alcune varianti, ricorda un famoso gioco.
  • “Save for children” for Christams“Save for children” for Christams Noi lo abbiamo già fatto. Natale può essere l'occasione giusta per fare un piccolo regalo aiutando gli altri.
  • Sculture con i palloncini: il cignoSculture con i palloncini: il cigno Altro palloncino e altra scultura, questa volta formeremo un cigno che, se fatto bene, potrebbe sostenere l'esame del "galleggiamento".
  • Carnevale: idee fai da te!Carnevale: idee fai da te! Aiutate i bambini a fare da soli maschere, decorazioni, biglietti d'invito ecc. Tutto all'insegna della festa più pazza del mondo: il Carnevale

ADESSO TOCCA A TE!

La tua opinione, il tuo saluto, la tua collaborazione sono importanti per noi!

Non essere avaro di parole, siamo qui per scambiarci opinioni e consigli e quello che hai da darci e' un tesoro che non possiamo permetterci di perdere!

Se hai trovato degli errori, se hai un ingrediente da aggiungere, o la pensi soltanto diversamente da noi.. ALKYMY e' qui per ascoltarti!

Comunque cara amico o cara amica ...


Grazie per essere passato di qui!

Devi essere Registrato per lasciare un commento.






E’ morto a 53 anni il cantante della band spagnola conosciuta anche in Italia per successi de “La Flaca” e “Depende” e alle collaborazioni con artisti come Jovanotti, i Modà e Francesco Renga.






Chi siamo

Alkymy, Pianeta donna! Dalle sapienti mani di ALKY un sito al femminile! Gossip, ricette, ricamo e cucito, shopping e tanto altro! Il mondo ed i bisogni di una meravigliosa galassia, quella femminile, racchiusi in un sito! Un avventura magnifica che prende il via!

Articoli in Archivio

Copertina in jeans per il vostro diario.

Scritto da Alky
il 13-Mag-2013

Ilary Blasi di nuovo incinta, tripletta per Totti?

Scritto da Manolo
il 23-Gen-2010

Bavaglino di Natale

Scritto da Alky
il 20-Nov-2013

Bello come il sole!

Scritto da Alky
il 18-Giu-2012

Commenti Recenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: