20
Maggio 2019
LUNEDI

World Wide Woman – Pianeta Donna

PMA in Italia, libertà di disinformazione!

Scritto da Manolo il 22 - Giugno - 2010 Commenta - Letto 2.487 volte

C’è qualcosa di peggio a non dare informazioni  su argomenti importanti che possono cambiare, migliorare o solo rendere consapevole l’opinione pubblica di quello che ci accade intorno?

Certo, di peggio è dare queste informazioni in maniera distorta o fuorviante!
E’ quello che sta succedendo ultimamente quando si cerca di eludere in fretta e furia i dibattiti che riguardano la fecondazione assistita!
La cosa che più infastidisce è che, in special modo nei dibattiti televisivi, si tratta la questione prendendo ad esempio i casi estremi!
Il concepimento per salvare una sorellina già nata, la coppia di lesbiche cui è rimasta la voglia di maternità, il condannabile sfruttamento della povertà di certe donne per affittare l’utero, sono solo alcuni casi presi come esempio  per criticare
(quando non lo è per condannare) chi ricorre alle tecniche di procreazione assistita!
Ovvio che alla gente comune (e disinformata) la PMA (Procreazione Medica Assistita) sembri una pratica per soddisfare dei “capricci”, questo a discapito di tutte quelle coppie che vorrebbero il sostegno  di un Paese se non altro meglio informato!
Certo quando si dà la conduzione di un programma che parla di un delicato argomento come questo a Barbara D’Urso, beh non è che le prospettive portino a un serio confronto tra le parti, specie se poi si aggiunge come parte in causa un Rocco del grande fratello, bisex in cerca di uteri disponibili!
Infatti la D’Urso fà filare via il programma tra discorsi e banalità di cui probabilmente non conosce neppure il significato, visto che ad alcune inesattezze non proferisce  la men che minima obiezione!


Per darvi l’idea di come sia ormai consolidato l’uso di non tener informata l’opinione pubblica ( e non solo sulla PMA), o di dare un’immagine distorta di un argomento, vi invito a visionare i due video (più sotto nell’articolo) e farvi  la vostra opinione a riguardo!

1° VIDEO: la nostra “amata”  sottosegretario al Ministero della Salute Eugenia Roccella in una video-chat on line sul sito del “corriere”!
Come spesso accade con i politici, un bel monologo senza il contraddittorio,  con una bella raccolta di  inesattezze e controsensi! Che dire di  un’ intervistatrice che usa termini come fecondazione artificiale”, che dà la sensazione di qualcosa di artefatto, di inventato appunto, quando invece “fecondazione assistita” darebbe meglio il senso dell’aiuto che serve alle coppie (almeno un giornalista dovrebbe usare i termini corretti)?
La Sottosegretaria Roccella, se da una parte interpreta in modo del tutto originale le sentenze della Corte Europea:
“La Consulta non ha tolto il divieto di crioconservazione!” o ancora “La Corte di Strasburgo non ha detto che il divieto di crioconservazione e’ illegittimo!” (dubito che almeno le abbia lette), dall’altra esorta i mezzi di informazione a non usare il termine “ovodonazione” ma “compravendita”! Mi spieghi che differenza ci sarebbe sul termine preciso se anche il suo collega, il Ministro F. Fazio, promuove una legge sulla “donazione di organi samaritana” (chi donerebbe un rene o un fegato a uno sconosciuto?)!
Una donazione è chiamata anche quella che il sacerdote “invita” a fare agli sposi il giorno delle nozze; chiamiamole “donazioni” pure quelle che i politici a volte reclamano per certi impegni!
Ah dimenticavo, a differenza di questi ultimi esempi, per la PMA vengono emesse regolari fatture!
E se, secondo la Roccella, tutto sarebbe un mero commercio, chi lo và a dire agli altri Paesi europei  che sono  complici di questo vergognoso mercato? Mercato di cui, almeno fino all’entrata in vigore della Legge 40″, faceva parte anche l’Italia!
Semmai, quello che si può e si deve fare è regolamentare e quindi salvaguardare la salute e i diritti di donatrice e ricevente; e il miglior modo per farlo non mi pare sia usare una legge proibizionista che spinge migliaia di persone in Paesi in cui, a volte, i controlli sono poco rigidi!

Ma ormai, delle dichiarazioni del politico di turno, ne ho fin piene le tasche; le affermazioni della Ministro Maria Stella Gelmini sul presunto “lusso” che si  prendono le donne per stare in maternità non le commento neppure, la Mary Star farebbe bene ad impegnarsi perchè prima venga introdotta una serie di supporti alla famiglia più dignitosa (spero non lo faccia con i risultati che ha avuto nella scuola)!
In quanto alla Roccella, vi basti l’esempio della sua coerenza: laica, nei primi anni ’70 era iscritta al Partito Radicale e ha condotto tutte le battaglie del movimento femminista di quel periodo, in primis divorzio e aborto (leggi su: www.piuvoce.net/newsite/opinionisti_scheda.php?id=33)! Oggi, a differenza di qualche decennio, la troviamo tra le file del PDL ad appoggiare il clero!

Clicca sull’immagine per aprire il video

.

.

2° VIDEO:una trasmissione della TV Svizzera offre un reportage di una coppia costretta a recarsi all’estero per coltivare il suo sogno! I sacrifici, le rinunce, lo stress psicofisico e le speranze di tutte quelle persone che chiedono la libertà
di poter scegliere secondo la loro coscienza senza dover espatriare! Perchè non è corretto parlare di “turismo procretivo”, queste coppie più che a turisti assomigliano agli esuli!
Che strano, com’è lontana la storia di questo video da quelle raccontate nelle TV italiane!

Clicca sull’immagine per aprire il video


Piaccia o no, questo problema purtroppo si va estendendo, forse quando la percentuale di coppie non fertili raggiungerà il 40-50%, a quel punto l’informazione si farà già a scuola e magari le cure le passerà la mutua!

Informatevi e informatevi ancora perchè la domanda più importante non è se siete “favorevoli” o “contrari” ma se siete “informati” o “disinformati”! Perchè un giorno potreste incontrare qualcuno che vi racconta che, un giorno di 2000 anni fà, si è alzato un temporale e quel povero Cristo appeso sulla croce è solo morto di freddo!
E magari finireste per credergli!

Che dite? Fiato sprecato? Questa sarà una battaglia, ma come direbbe quel tale tanto di moda sulle magliette:

“L’ UNICA BATTAGLIA CHE HO PERSO E’ STATA QUELLA CHE HO AVUTO PAURA DI COMBATTERE!”

 

Leggi anche. . .

ADESSO TOCCA A TE!

La tua opinione, il tuo saluto, la tua collaborazione sono importanti per noi!

Non essere avaro di parole, siamo qui per scambiarci opinioni e consigli e quello che hai da darci e' un tesoro che non possiamo permetterci di perdere!

Se hai trovato degli errori, se hai un ingrediente da aggiungere, o la pensi soltanto diversamente da noi.. ALKYMY e' qui per ascoltarti!

Comunque cara amico o cara amica ...


Grazie per essere passato di qui!

Devi essere Registrato per lasciare un commento.






Volete creare da soli una splendida maschera di cartapesta?

maschera di cartapesta

Quello che vi occorre è della carta, della colla vinilica, colori acrilici e tanta fantasia.

Per aiutarvi nel lavoro abbiamo selezionato su Youtube questo facile e rapido tutorial.






Chi siamo

Alkymy, Pianeta donna! Dalle sapienti mani di ALKY un sito al femminile! Gossip, ricette, ricamo e cucito, shopping e tanto altro! Il mondo ed i bisogni di una meravigliosa galassia, quella femminile, racchiusi in un sito! Un avventura magnifica che prende il via!

Articoli in Archivio

Liquore d’acacia

Scritto da Alky
il 5-Apr-2010

Io ti chiesi

Scritto da Alky
il 1-Nov-2009

Liquore al cocco

Scritto da Alky
il 3-Lug-2014

GF terza serata…nuovi colpi di scena!

Scritto da Alky
il 11-Nov-2009

Commenti Recenti