11
Dicembre 2018
MARTEDI

World Wide Woman – Pianeta Donna

Valerio Scanu vince il 60° Festival di Sanremo!

Scritto da Manolo il 21 - febbraio - 2010 Commenta - Letto 1.870 volte

Anche questo Festival viene archiviato e in verità molti si sono ricreduti riguardo ad Antonella Clerici.
Tolte le indubbie critiche riguardo gli abiti indossati, (si sono visti abiti che sembravano  carta stagnola delle caramelle, altri squame di pesce o abiti da sera stile Gabibbo), lei se l’è cavata egregiamente sostenendo perfino una performance con le ballerine del Mouline Rouge ballando un can-can! 😆

.
Da molti la Clerici è stata acclamata come vincitrice morale del Festival perchè ha saputo, complice la totale mancata concorrenza voluta appositamente dalle altre reti televisive, superare nei dati auditel l’edizione di Paolo Bonolis e lo ha fatto grazie alla sua semplicità da “casalinga di Voghera” e i suoi doppi sensi che ancora non si capisce se voluti o meno, in pratica “Ci è o ci fà?”,  scadendo un pò sul patetico solo con la “reprimenda” popolar-buonista fatta a Morgan! 😡

.

Purtroppo ormai gli ultimi Festival sono stati “i Festival di Pippo”, “quelli di Bonolis” oppure “quello della Clerici”, facendo di fatto passare in secondo piano le esibizioni canore e,a ben guardare, in fondo è stato meglio così dal momento che si sono viste canzoni al limite della decenza arrivare in finale e artisti del calibro di Ruggeri uscire di scena causa un regolamento fatto di eliminazioni e ripescaggi vari! 👿

Il nostro umile ma insindacabile giudizio sul Festival non può che passare da qualche giudizio sui cantanti,  a cominciare da quel Povia che, dopo aver parlato di bambini, gay e piccioni, ha evitato almeno di nominare Eluana Englaro, cantando solo delle varie posizioni senza esprimere la propria… a differenza di altri! 🙄

Non possiamo certamente scordare la canzone dell’ormai famoso trio Pupo-tenore-principe, non fosse altro  che per i fischi che ha preso e il testo al limite della pantomima. Qualcuno ha minacciato lo sciopero della fame  ma forse sarebbe il caso che a saltare il pasto sia Pupo che, dopo aver perso una fortuna nei casinò di mezzo mondo, gioca male le sue carte anche in questo caso! Se davvero piace tanto al CT della Nazionale, gli si potrebbe far cantare il loro Inno, prima delle partite della Nazionale! Non si riesce a capire se è peggio il testo o il Principe che canta! 😥

Un’esibizione che ci è piaciuta è stata quella di Simone Cristicchi, come al solito divertente e ironico,lontano dalla retorica Sanremese. Non si capisce poi perchè Madame Carlà Brunì (sì, con l’accento, ormai è diventata snob, è una vera Francese) si  debba sentire offesa per questa canzone… boh! 8)

Come non abbiamo capito anche le scelte degli organizzatori, a cominciare da certi ospiti come Cassano, passando per un televoto che pare più una manifestazione di tifo che un giudizio sugli artisti,  finendo poi per sfiorare il ridicolo quando non hanno fatto esibire una quindicenne dopo essersi accorti che si era andati oltre
l’orario permesso, come fosse terminato Carosello! 😳

Tengo a precisare che questo articolo, sebbene pubblicato dopo la designazione del vincitore, è stato scritto diverse ore prima della serata finale che non sono intenzionato a guardare in quanto, un paio di serate a vedere il  Festival penso possano bastare e, per altro, il nostro giudizio non cambierebbe. In ogni caso, prima di essere  pubblicato,  aggiorneremo il tutto con il nome dei vincitori sperando in un colpo a sorpresa della Clerici che potrebbe sempre annunciare
solennemente la frase “Il vincitore del 60° Festival di Sanremo è il brano… Le Tagliatelle di nonna Pina”! :mrgreen:


AGGIORNAMENTO:
Il Festival ha saputo offrire un pessimo spettacolo finale, con fischi, polemiche e passerella indecente di un paio di politici! La dura contestazione del pubblico e dell’orchestra, che ha salutato l’esito dei risultati che hanno portato tre artisti all’atto finale, fà sorgere più di qualche dubbio sull’ autenticità di questa  manifestazione che alla fine ha visto vincere la categoria giovani da un’artista proveniente da “X factor”, stessa cosa per i tre finalisti “Big” legati a doppio filo con  programmi televisivi (vedi Amici e futuri programmi RAI)! 😈

ALLA FINE DELLA FIERA:

La categoria giovani è stata vinta da TONY MAIELLO con “Il linguaggio della resa”

Premio della critica  assegnato a MALIKA AYANE con “Ricomincio da qui”


IL VINCITORE DEL 60° FESTIVAL DI SANREMO E’:


VALERIO SCANU con il brano “Per tutte le volte che”

.

.

.

.

[youtube A9hhDAEbt-0]

– Per tutte le volte che-

Per tutte le volte che
mi dici basta e basta più non è
non corrisponde il flusso delle tue parole al battito del cuore
per tutte le volte che
mi chiedi scusa e scusa più non è
ma trovi sempre il modo di farmi sembrare il simbolo del male

Per tutte le volte che
è tua colpa, forse non lo è
ma il dubbio basta a farmi ritrovare quella voglia di gridare ma,
poi c’è una volta in cui scatta qualcosa fuori e dentro di noi e tutto il resto è piccolo

Come uno spillo impercettiible
come se un giorno freddo in pieno inverno
nudi non avessimo poi tanto freddo perchè
noi coperti sotto il mare a far l’amore in tutti
i modi, in tutti i luoghi in tutti i laghi in tutto il mondo
l’universo che ci insegue ma
ormai siamo irraggiungibili…

Per tutte le volte che
un pugno al muro nulla fa perchè
questo dolore è dolce come il miele
confrontato con il male che noi ci facciamo
se così potente questo amore che ci difendiamo con tutta la forza ma non basta quasi mai

Come se un giorno freddo in pieno inverno
nudi non avessimo poi tanto freddo perchè
noi coperti sotto il mare a far l’amore in tutti i modi, in tutti i luoghi in tutti i laghi in tutto il mondo
l’universo che ci si insegue ma
ormai siamo irraggiungibili…

Come se un giorno freddo in pieno inverno
nudi non avessimo poi tanto freddo perchè
noi coperti sotto il mare a far l’amore in tutti i modi, in tutti i luoghi in tutti i laghi in tutto il mondo
l’universo, l’universo, l’universo…

Come se un giorno freddo in pieno inverno
nudi non avessimo poi tanto freddo perchè
noi coperti sotto il mare a far l’amore ma
ormai siamo irraggiungibili…

Leggi anche. . .

ADESSO TOCCA A TE!

La tua opinione, il tuo saluto, la tua collaborazione sono importanti per noi!

Non essere avaro di parole, siamo qui per scambiarci opinioni e consigli e quello che hai da darci e' un tesoro che non possiamo permetterci di perdere!

Se hai trovato degli errori, se hai un ingrediente da aggiungere, o la pensi soltanto diversamente da noi.. ALKYMY e' qui per ascoltarti!

Comunque cara amico o cara amica ...


Grazie per essere passato di qui!

Devi essere Registrato per lasciare un commento.






Rondò Veneziano- “Rondò Veneziano”

Un tuffo nel lontano 1980 e l’affascinante musica pop-barocca dei Rondò Veneziano ci accompagna tra le maschere più belle nell’incantevole atmosfera del Carnevale di Venezia.

rondo_veneziano






Chi siamo

Alkymy, Pianeta donna! Dalle sapienti mani di ALKY un sito al femminile! Gossip, ricette, ricamo e cucito, shopping e tanto altro! Il mondo ed i bisogni di una meravigliosa galassia, quella femminile, racchiusi in un sito! Un avventura magnifica che prende il via!

Articoli in Archivio

Il lancio del neonato

Scritto da Alky
il 12-Nov-2012

Girandola di antipasti

Scritto da Alky
il 11-Apr-2015

“Mission Impossible” in versione baby

Scritto da Alky
il 17-Mar-2013

Passata di pomodoro

Scritto da Alky
il 31-Ago-2013